Pulire i denti al cane

LA PULIZIA DEI DENTI – Parte 1

Spazzolare i denti al cane è una fase importante delle cure generali. Un alito fresco è solo uno dei validi motivi per pulirgli regolarmente i denti, dato che questo aspetto dell’igiene orale migliora anche la salute, la felicità e la longevità del tuo amico a quattro zampe. La placca e il tartaro non solo causano un alito cattivo, ma possono anche provocare la perdita dei denti. Senza una adeguata igiene dentale possono sorgere gravi problemi, con conseguenti rischi di infezioni dolorose e pericolose per la vita che possono danneggiare i reni, il cuore e il fegato. Spazzolando regolarmente i denti del tuo cane contribuisci a migliorare la qualità della sua vita e della tua.

Prepararsi per Spazzolare i Denti

Procurati uno spazzolino adeguato, ve ne sono un’ampia varietà di modelli tra cui scegliere, tutti studiati specificamente per i cani.

Questi spazzolini hanno le setole morbide e sono progettati per facilitare l’accesso a quelle aree della bocca generalmente difficili da raggiungere.

Scegli uno spazzolino in base alle dimensioni del tuo animale. Puoi procurartene uno più grande se il cane è di taglia grande, ma se è piccolo devi prendere uno spazzolino che si adatti facilmente alla sua bocca.

Esistono anche degli spazzolini da dito che si infilano appunto sulle dita e ti permettono di pulire i denti con maggiore precisione. Tieni presente però che questi modelli aumentano il rischio che l’animale possa accidentalmente morderti.Spazzolino denti per cani

Non usare gli spazzolini per le persone adulte per lavare i denti al tuo cane. Eventualmente puoi usare un modello per bambini con setole morbide, se necessario.

Se il tuo amico peloso è recalcitrante alla pulizia dei denti, esistono delle soluzioni differenti, come i cuscinetti appositamente progettati e le spugne.

         

 






Scegli un dentifricio specifico per cani. 

Come gli spazzolini, esistono anche molti dentifrici differenti per questi animali. Non devi mai usare il dentifricio per gli esseri umani per lavare i denti al cane.

Il dentifricio per uso umano contiene il fluoro e talvolta anche altri ingredienti che possono essere tossici per gli animali. Le persone non ingeriscono il dentifricio durante il lavaggio dei denti, ma molti cani potrebbero farlo e, se inghiottissero il dentifricio per gli esseri umani, potrebbero manifestare vomito e possibili danni renali.

Il dentifricio per cani è disponibile in tanti gusti diversi, in modo da rendere la spazzolatura più facile e più piacevole per l’animale.

Potrebbe rendersi necessario provare diversi gusti prima di trovare quello più efficace per lavargli i denti.

         

 

Inizia quando il cane è ancora giovane.

Il momento ideale per iniziare a lavargli i denti è quando è ancora un cucciolo. Puoi cominciare già quando ha 8 settimane di età.

Iniziando presto puoi aiutare il cane ad abituarsi alla sensazione dello spazzolino e all’atto della pulizia.

In ogni caso la procedura non è molto diversa rispetto a quella che si utilizza con i cani adulti. Questo perché i cuccioli, solitamente, non sviluppano ancora tutti i denti finché non raggiungono i 6-7 mesi di età.Pulire i denti al cucciolo

 

Scegli il momento adatto per pulirgli i denti.

È determinante trovare la situazione giusta per riuscire a lavarli con successo. La circostanza migliore è quando l’animale è calmo e rilassato.

Un buon momento per provare è dopo che il cane ha corso o giocato. In questa fase si spera che sia abbastanza stanco e poco propenso a lottare durante la procedura.

Assicurati che il tuo amico peloso sia a suo agio e mettigli la mano in bocca.

La prima volta che inizi a spazzolargli i denti, affronta la cosa con calma, per permettere all’animale di abituarsi gradualmente all’idea che tieni le mani all’interno e intorno alla sua bocca. Toccalo spesso intorno alla bocca e sul muso con le dita.

Probabilmente ci vorrà un po’ di tempo prima che si abituai al fatto che lo tocchi in questa zona del suo corpo.Provare a pulire i denti al cane

 

Permettigli di leccare un po’ di dentifricio dal dito.

Inizia l’addestramento lasciandogli leccare una piccola quantità di dentifricio. Questo ti permetterà di capire se gli piace il gusto che hai scelto e lo aiuterà ad abituarsi al prodotto, così che diventi più facile per lui accettare il dentifricio quando lo metterai sullo spazzolino.

Una volta che il cane ha leccato un po’ di dentifricio, strofinagli il dito su denti e gengive mentre gli sollevi un po’ le labbra; sarà lo stesso movimento che dovrai fare quando gli pulirai i denti, quindi è un aiuto per facilitargli il passaggio allo spazzolino.Cane assaggia il dentifricio

Mostragli lo spazzolino da denti.

In seguito fagli vedere lo spazzolino e faglielo ispezionare e analizzare prima di metterglielo in bocca.

Puoi anche concedere al cane di leccare un po’ di dentifricio direttamente dallo spazzolino. Lodalo e premialo per questo comportamento, così lo aiuti ad abituarsi a sentire lo spazzolino nell’area della bocca.Cane guarda lo spazzolino da denti

Prova a spazzolargli qualche dente.

Con o senza il dentifricio, inizia a pulirgli delicatamente uno o alcuni dei denti più facili da raggiungere. I canini sono i più lunghi e in genere i più facili da pulire.

Sollevagli delicatamente il labbro superiore e metti lo spazzolino sui denti. Poi, lentamente, inizia a muoverlo avanti e indietro.

Questo aiuta il cane ad abituarsi alla nuova sensazione dello spazzolino su denti e gengive e ti permette di vedere come reagisce.

Alcuni cani sono ricettivi nel farsi lavare i denti, ma se il tuo amico fedele è riluttante o si comporta in modo aggressivo, sii cauto. L’ideale sarebbe pulirgli i denti mentre un amico o un familiare lo accarezza e lo aiuta a calmarsi.Prova spazzolatura denti al cane

Anche mantenere una voce calma e rilassante può aiutare a rasserenare il cane. Se però continua a opporre resistenza o è piuttosto aggressivo, fai una pausa e riprova più tardi o un altro giorno. Se vedi che persiste in questo comportamento, rivolgiti al veterinario o a un addestratore di cani e fatti dare qualche consiglio su qualche altro metodo da adottare.

Dopo avergli spazzolato qualche dente, premialo con un dolcetto e termina la procedura.

 

Spazzola l’esterno dei denti dell’animale.

Quando inizia a prendere confidenza con il gusto del dentifricio e con la sensazione dello spazzolino, arriva il momento di abbinarli. Metti una piccola quantità di dentifricio sullo spazzolino e lentamente inizia con molta cautela a strofinargli i denti nella stessa area di prima. Poi, gradualmente, muoviti lungo la superficie esterna di tutti i denti di entrambe le arcate.

Aumenta ogni volta il numero di denti che gli pulisci, finché il cane si sentirà a proprio agio nel farseli spazzolare tutti.Spazzolare denti esterni del cane

Fai scorrere lo spazzolino su tutta la linea gengivale; questo ti permette di abituarlo all’azione della spazzolatura senza dover cercare di aprirgli la bocca.

Limita la durata della pulizia dei denti a pochi minuti. Saranno necessarie diverse sessioni prima che il cane prenda confidenza con la procedura.

Assicurati di lodarlo con voce calma e rilassante durante tutto il processo della pulizia.

 

Lavagli le superfici interne.

Quando riesci a spazzolargli l’esterno di tutti i denti in una sessione, sei pronto per provare a pulirgli l’interno delle arcate dentali.

Mettigli una mano sopra la parte superiore del muso, sollevandogli le labbra superiori per aprigli la bocca. Se vedi che è riluttante ad aprirla, applicare una leggera pressione verso l’interno può essere di aiuto per convincerlo ad aprirla.Pulire interno bocca del cane

Quando ha aperto la bocca, con lo spazzolino strofina una piccola area delle superfici interne dei denti. Ricordati di muoverti sempre lentamente e le prime volte limitati a sfiorare delle piccole zone. Man mano che il cane prende confidenza, puoi spazzolargli aree più grandi.

Sappi che la sua lingua aiuta in modo naturale a controllare l’accumulo di tartaro lungo le superfici interne. Tuttavia, pulire queste zone contribuisce notevolmente all’igiene orale del cane.

 

Fonte: www.wikihow.it

Autore dell'articolo: BauAdmin

BauAdmin

Lascia un commento

TOP